domenica 16 ottobre 2016

Il Giardino degli Aranci - Ilario Pasqua - Recensione

Buonasera Readers! Buona domenica, anche se ormai sta finendo.. così come il week end!
Come lo avete trascorso??
A studiare?? Eh sì, pure io.. ma ovviamente non potevo evitare di trovare il tempo per terminare questo libro, di cui non vi avevo neppure informati dell'inizio della lettura.
Mi ha rapita.. completamente.
Fin ora è decisamente il miglior libro pubblicato dalla Nativi Digitali, che ringrazio ancora per avermi dato la possibilità di leggerlo!

Andiamo alle informazioni principali e basilari di questo testo:

il-mondo-di-nebbia-600x800Titolo: Il giardino degli Aranci - Il mondo di nebbia 
Autore: Ilaria Pasqua
Pagine: 292
Prezzo: 1.99
Cartaceo: 10.00
Genere: Distopico, Urban Fantasy

Si possono cancellare i ricordi, ma ciò che abbiamo vissuto ritorna sempre a tormentarci, in una forma o nell’altra”

 SINOSSI: Mondo di Nebbia, dove Aria e il fidato amico Henry vivono e frequentano un liceo come tanti altri ragazzi, nasconde dei segreti inquietanti, come incubi che prendono forma e sono in qualche modo collegati ai Cinque Sacerdoti, misteriosi individui che controllano la città.
Aria non è però una ragazza come tutte le altre: in quel mondo ha la sensazione di “girare a vuoto”, e dentro di sé sospetta che dietro ai suoi incubi ci siano verità dimenticate… sarà l’incontro con Will, che come lei sembra frustrato e insoddisfatto da quella realtà, a rivelarle che tutto quello in cui credeva prima è nient’altro che un’illusione. Qual è la verità dietro quel mondo? Chi sono i Cinque? E in che modo Aria ha il potere di cambiare tutto?
“Il mondo di nebbia”, ora con un nuovo editing, è la prima parte della trilogia fantasy-distopica “Il Giardino degli Aranci”. Ilaria Pasqua ci guida in un mondo ricco di misteri, una realtà che sembra annullare i ricordi dolorosi, ma che nasconde molte ombre. Sarà la strana brigata di Aria, Will ed Henry, unita da una forte amicizia (ma non solo) a squarciare i veli della nebbia?


RECENSIONE

Miei cari lettori, inizio col dirvi che dovete ASSOLUTAMENTE leggere questo libro. 
Tempo fa, molto tempo fa, ne avevo sentito parlare. O meglio... sapevo della sua esistenza, ma non mi sono mai interessata più di tanto, anzi.. il titolo di questo libro era finito negli angoli più remoti della mia memoria. 
Quando l'ho trovato tra i libri del catalogo della suddetta casa editrice ho colto la palla al balzo, come si suol dire. 

Il mondo di Nebbia è il primo capitolo di una trilogia che ho assolutamente intenzione di proseguire.
Faccio veramente i complimenti all'autrice per aver avuto una tale fantasia e soprattutto per essere riuscita a mettere tutto per iscritto: non sarà stato facile. 

Siamo in un mondo in cui la nebbia sembra essere onnipresente. A qualsiasi ora del giorno, vi è questa nebbia. Nebbia che ha un significato molto profondo secondo me, in quanto la vicenda vede girovagare i personaggi nel nulla, nella staticità, rappresentata per l'appunto dalla nebbia. E' particolarmente facile trascorrere una vita tranquilla, monotona, senza "problemi" o imprevisti. 
Ma.. siamo in un mondo in cui la mattina la gente deve depositare i proprio incubi, che prendono la forma di animali oppure oggetti, di piccole dimensioni. Come si vedrà andando avanti nella lettura, tutto ciò ha un suo perchè. 
Nel momento in cui consegnano gli incubi, la gente perde dei ricordi, delle emozioni, sofferenze, paure. 

La protagonista è una ragazza, Aria, che vive le sue giornate sempre alla stessa maniera, tra scuola e amici. Anzi, amico, Henry. 
Henry è un ragazzo molto carino, sempre dolce, simpatico e disponibile. Ammirato da tutte tranne che dalla ragazza che in realtà ha rubato il suo cuore. 
In questa situazione di apparente tranquillità, Aria si sente terribilmente a disagio, capisce che c'è qualcosa che non va. Ma non sa cosa. Non sa il vero obiettivo dei Cinque Sacerdoti, che ogni mattina costringono i cittadini a consegnare i loro incubi. 
Sarà la conoscenza di Will a chiarirle tutto. 
Will è un suo compagno di classe, o così ci viene presentato all'inizio, con il quale Aria non ha mai parlato. 
In realtà si scoprirà in seguito, che il legame tra i due è molto più profondo e complicato del semplici "compagni di scuola". 
E io vorrei tanto dirvelo, perchè questo libro mi è piaciuto da morire.. ma DEVO RESISTERE.  (Per favore leggetelo, così posso dare di matto insieme a qualcuno che mi capisce). 

La ricerca di un sigillo sarà ciò che farà avvicinare Will ad Aria e Henry. 
Inizieranno a contenere i propri incubi, smetteranno di consegnarli, e inizieranno finalmente a ricordare.. 

Ilaria Pasqua è riuscita a dare un tratto realistico a qualcosa di così irreale, ma anche emozionante. Sono contenta di aver letto qualcosa di nuovo e di diverso. Di fresco, scorrevole ma molto interessante e anche di un certo spessore. Ha avuto la straordinaria capacità di descrivere dettagliatamente tutto quanto. Si riusciva a percepire il profumo degli aranci e la frescura di questo giardino che altro non è che il cuore di questo mondo, "senza tempo e senza spazio". 
Ho apprezzato l'idea di focalizzare la vicenda sull'importanza dei sogni, così come degli incubi, che spesso ci rivelano molto più di quello che pensiamo. 
I personaggi sono tutti molto ben curati, Aria è una ragazza forte, coraggiosa, determinata. Sarà costretta a superare delle prove, a ricordare e accettare un passato pieno di sofferenza, che aveva rimosso giungendo nel Mondo di Nebbia
Henry e Will sono l'emblema della vera amicizia: ci sono sempre per lei, e la aiutano e sostengono in tutto. In ogni suo respiro. Ed è bellissimo.. 
Tra i due ho preferito Will, così misterioso, di poche parole all'inizio, ma molto fragile allo stesso tempo. Credo di essermi innamorata di lui... ahahah.. 
Questo perchè, i personaggi, e soprattutto Aria e Will, sono stati costruiti molto bene, sembrano quasi tridimensionali, reali. Si intravedono nella loro interezza e completezza tra le righe, come se uscissero fuori dal libro. Credo che Henry sia stato un po' messo nell'ombra, trascurato.. ma ritengo allo stesso tempo che questo sia stato necessario, per costruire una sorta di gerarchia tra i personaggi  e dare a ciascuno il proprio ruolo. 
Mi sono piaciuti i colpi di scena, la figura della Nonna, della vicina. Mi è piaciuto il modo in cui l'autrice è riuscita a mettere in evidenza e a far trasparire i sentimenti dei personaggi. Sentimenti per nulla banali.

Ho notato poi diversi cambiamenti del punto di vista, del narratore insomma, ma la maggior parte delle volte è avvenuto in modo spontaneo, tanto che non me ne accorgevo neppure. 
Purtroppo non ho fatto troppo caso allo stile, perchè ero veramente immersa in questa lettura, ( e non vedo l'ora di leggere il secondo volume), però non mi è sembrato male, anzi.. prevalgono periodi semplici, ben costruiti e la paratassi. Leggendo le altre recensioni, ho notato che qualcuno ha criticato l'assidua presenza delle virgole, ma.. io amo le virgole, e la cosa non mi ha affatto infastidita. Non ci ho proprio fatto caso. Quindi direi che questi sono aspetti del tutto soggettivi.  Inoltre non credo che uno stile più complesso avrebbe giovato alla lettura di un libro del genere, in cui risulta fondamentale focalizzarsi sui particolari e  sull'alternasi di presente, passato, incubi, visioni, flashbacks.. tutti sapientemente montati in questo grande puzzle. 

E' una lettura molto piacevole, mi ha totalmente rapita dalla prima all'ultima pagina. Ricca di eventi, rivelazioni, colpi di scena, che sprigionano adrenalina e curiosità, dove i protagonisti sono dei "normali" ragazzi con paure, sogni, desideri, che lottano in nome dell'amicizia e del vero amore, che alla fine... ha sempre qualcosa di speciale. 
 
Sono molto contenta di averlo letto. E sì, ve lo consiglio, decisamente. Mi sentirete parlare ancora di Ilaria Pasqua e di questa sua fantastica trilogia! 

Voto: Risultati immagini per quattro stelle


Alla prossima, un abbraccio lettori, e buon inizio settimana 
MARTINA

1 commento:

  1. Ciao!
    (Niente, ogni volta che vedo questa grafica mi innamoro *O*)
    Sono qui per dirti che finalmente la quarta sfida del FANDOM BOOK CONTEST è quiii (scusa per il ritardo, lo so, mi colpevolizzo).

    La trovi a questo link: http://raggywords.blogspot.it/2016/10/fandom-book-contest-sfida-quattro.html .

    Che vinca il migliore!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post, lascia un segno del tuo passaggio e unisciti ai lettori fissi del blog!

Popular Posts