Featured post

Premiamo i migliori followers

Lettori! Ho pensato di inaugurare questa bella iniziativa per movimentare le cose! Quali sono le regole? 

lunedì 3 ottobre 2016

La notte dei Desideri - Recensione

Buongiorno Readers! 
Un paio di giorni fa ho completato la lettura di questo libro, e finalmente adesso vi posso fornire la recensione! 
Ovviamente ringrazio la casa editrice Nativi Digitali per avermi spedito l'ebook! 

Andiamo alle informazioni basilari: 

la notte dei desideri
Titolo: La notte dei desideri
Autore: Federico Toninelli
Pagine: 220
Prezzo: 3.49
Formato: Ebook
Genere: Fantastico, umoristico
Editore: Nativi Digitali Edizioni



Sinossi: Come cambierebbe il mondo, se una notte venissero esauditi i desideri delle persone? Se ottenessi incredibili capacità, come sceglieresti di usarle?
Questo è il quesito a cui i protagonisti della vicenda dovranno venire a capo, cercando di sopravvivere a chi vorrà abusare del potere ottenuto e capendo quali siano le regole del nuovo mondo. Con “La Notte dei Desideri” viene affrontato un tema ambizioso: il rapporto tra desideri e potere che, con un pizzico di umanità e sarcasmo, crea un mix fantastico-umoristico. Senza robot, alieni, draghi ed elfi ma con tanto… altro. 
Recensione: 
E' un momento molto triste per Alex e Becca, amici da tanto tempo, legati da Tom, il fratello di Becca. Tom è morto da pochissimo, e Alex ha affrontato un terribile "incidente" per cui ha perso l'uso delle gambe. Una notte però, si ritrovano a desiderare qualcosa. Si sa, la sera è portatrice di consigli e pensieri. E' un momento di pace e tormento. Da alcuni.. è il momento più temuto della giornata: è il momento di fare i conti con te stesso, con quello che ti è successo nelle ultime ore, e così, per caso... ci si ritrova a desiderare di aver fatto una cosa piuttosto che un'altra,  o di indossare dei panni diversi da quelli fin ora indossati, per dirlo metaforicamente. Alex, riflettendo su quella che era stata la sua vita fino ad ora, e ripensando a quanto successo nelle ultime ore, pieno di disperazione, esprime quasi il desiderio di tornare a camminare, di avere qualche assurdo potere che gli possa permettere di camminare di nuovo. Becca, a sua volta, rimpiange il fratello ormai perduto, e a cui era particolarmente legata! Era speciale il loro rapporto.  
Purtroppo però, non sempre i desideri NON si avverano. Può anche succedere il contrario: si possono avverare! Fin quando però i desideri sono innocui come quelli di Becca e Alex, non c'è nulla da temere! Il problema infatti è Dante. Una sorta di pazzo-psicopatico ossessionato dalla vendetta, che con il suo nuovo "potere", acquisito durante la notte, e di cui non sa ancora molto, inizia a vendicarsi di quelle persone che gli hanno rovinato la vita, facendo saltare in aria palazzi, università, centrali di polizia. A Firenze è il caos. Ma Dante non sa che non è l'unico ad avere dei poteri, e che ci sono un paio di persone che lo stanno osservando ormai da ore, che sanno ogni sua mossa, e aspettano solo il momento adatto di rivelarsi con l'intento di fermarlo. Bene e male che si scontrano ancora una volta. Tema sicuramente non poco noto, ma non baderei a questo. Licia Trosi scrive al termine de Le Cronache del mondo emerso che "male e bene si alternano in cicli continui". 
Sono felice di comunicarvi che questo libro mi ha piacevolmente colpita! Finalmente qualcosa di diverso, ma non di troppo complesso, anzi: la vicenda è molto ben costruita, e ho apprezzato il colpo di scena iniziale, se così possiamo chiamarlo: all'inizio infatti vengono descritti due personaggi (non vi dico chi sono, altrimenti sparisce l'effetto sorpresa), che conducono la loro vita, l'uno separatamente dall'altro. Neppure si conoscono i due, ma presto le loro vite si incroceranno e la narrazione uscirà da questo bivio per intraprendere una sola strada. Lettura molto scorrevole, leggera, ma molto interessante. Il titolo non mi aveva fatta impazzire, e neppure la copertina, però adesso capisco il cubo di Rubik: appartiene a un personaggio di grande rilievo nella storia, che non vi ho citato, ma che troverà la soluzione a tutto! 
Sono rimasta sorpresa dal fatto che per quanto sia stata incollata alle pagine digitali di questo libro, e per quanto abbia cercato di cogliere il finale prima di arrivarci, io non ci sia riuscita. Non avevo idea di come sarebbe andata a finire la storia, e forse per questo sono arrivata a divorarlo: ero molto curiosa. Arriva però un momento in cui il finale viene quasi svelato: è il piano di salvataggio, e deve essere concordato, non può mica nascere dal nulla. Quindi..pensavo: ah vabbè.. allora ho capito come finisce: tutti felici e contenti. 
E invece... no. Colpo di scena. 
L'unico difettuccio che ho trovato è stato qualche errore di battitura: non ci sono errori di grammatica, ma ogni tanto, (veramente pochissime volte), manca qualche lettera, ma niente di grave! Risolvibilissimo! 
Per concludere, "La notte dei desideri" forse non rientra tra i miei libri preferiti, perchè purtroppo sono una lettrice difficile da conquistare, ma ho apprezzato molto la novità del lavoro, e faccio veramente i miei complimenti all'autore, molto giovane tra l'altro, per aver scritto qualcosa di originale, qualcosa che non avevo ancora letto.
Voto: Risultati immagini per tre stelle e mezzo

Alla prossima recensione Readers!
Un abbraccio, Martina
PS. Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate, e invito i passeggeri a iscriversi ai lettori fissi del blog! 

2 commenti:

  1. Non amo molto questo genere, però ammetto che questo libro e la tua recensione mi hanno incuriosita. Me lo segno!

    RispondiElimina
  2. Ciao Martina <3, sembra un libro interessante e, come hai detto tu, originale. Tuttavia sono titubante perché non amo in particolar modo questo genere >.<

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post, lascia un segno del tuo passaggio e unisciti ai lettori fissi del blog!

Popular Posts