Che aspetti? Vinci una copia!

11 lug 2017

Recensione - Dorian e la leggenda di Atlantide


Libro Dorian e la leggenda di Atlantide Demetrio VerbaroTitolo: Dorian e la leggenda di Atlantide
Autore: Demetrio Verbaro
Pagine: 184
Prezzo: EUR 12,00 cartaceo
Casa Editrice: PubGold

TRAMA
Atene 399 a.C.
Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell'esecuzione insieme all'amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. "Quale segreto, maestro?" "La leggenda di Atlantide!" L'indomani Socrate morì con l'anima purificata, sereno. Ma perché era così importante tramandare quella storia? Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell'isola prima che s'inabissasse per sempre sul fondo dell'oceano?






"Che incanto il mare, è la più bella creazione che ci hanno donato gli Dei."
Socrate alzò l'indice e scandì le parole: "Guarda il mare vicino alla riva, nel punto in cui le onde baciano la spiaggia, cosa ti sembra?"
"Un mondo acceso, ricco, rigoglioso, pronto ad accogliere l'uomo e la vita."
"Ora punta i tuoi occhi al largo, fino all'orizzonte, dove la linea di confine con il cielo ne attenua ogni onda e ne confonde il profilo. Cosa vedi?"
Platone rispose in un sussurro: "Sembra che le distanze e il tempo perdano il loro valore reale, il mare appare immenso e irraggiungibile, come un segreto negato agli uomini."
Socrate pronunciava ogni parola con forte accento, rimarcandola: " E' sempre lo stesso mare eppure lo hai descritto in modo opposto a seconda del punto in cui i tuoi occhi lo osservavano. Impara questa lezione, prima di giudicare qualcosa o qualcuno, financo te stesso, guarda sempre almeno da due diverse prospettive."
Non so bene il motivo ma non vedevo l'ora di leggere questo libro, e infatti l'ho iniziato e finito nel giro di qualche ora. 
Un libro assolutamente diverso da quelli letti ultimamente, e devo dire che ci voleva proprio. Un meraviglioso tuffo nel passato.
E' scritto molto bene e la lettura è senza dubbio scorrevole e coinvolgente. Le descrizioni sono molto accurate, soprattutto quelle che riguardano l'essenza e la bellezza del giorno e della notte, sono infatti queste che mi hanno affascinata maggiormente, e che hanno fatto trapelare, a mio avviso, le capacità dello scrittore, (che non sono indifferenti, soprattutto a livello lessicale).
La vita di Socrate volge al termine, è stato condannato a morte, come la storia ci insegna, e si appresta a bere la cicuta che porrà fine alla sua esistenza.
A fargli compagnia nelle ultime ore è il suo allievo Platone, al quale Socrate vuole raccontare una storia, una leggenda che il giovane dovrà custodire in gran segreto per il resto dei suoi giorni, e tramandarla quando sarà il momento. Stiamo parlando proprio de La leggenda di Atlantide.
Il personaggio della leggenda è Dorian, di cui mi sono praticamente innamorata. Egli, "giunto dalle onde del mare", è cresciuto con amore da Arkadius, pescatore, dalla moglie Khloe e dalla loro figlia Daphne. Dorian è un personaggio a dir poco straordinario. Il suo coraggio, la sua tenacia e, soprattutto, l'amore per una donna in particolare lo rendono un grande uomo.
Ho sottolineato tante cose e questo non capita spesso. Ho trovato il libro molto interessante, soprattutto per il contenuto, che è una novità, rispetto a tutto quello che si legge per ora. Se non avessi altri libri da leggere probabilmente lo ricomincerei subito! Demetrio Verbaro ha avuto la capacità di raccontare una bella e complessa storia nel modo più semplice e lineare possibile.
Era da un po' che non leggevo un fantasy e questo è stato sicuramente un ottimo punto di ri-inizio. 
E' molto difficile da recensire, perciò spero che, nonostante le mie poche parole, possiate aggiungiare questo libro alla lista delle vostre prossime letture.
 
"Nel corso dei secoli sono state narrate le gesta di uomini passionali, valorosi cavalieri, donne belle e coraggiose, bambini innocenti costretti a crescere troppo in fretta, stregoni malvagi, misteriose profezie, ma nessuna storia potrà mai essere paragonata a quella che ti narrerò adesso: Dorian e la leggenda di Atlantide."
Proprio come avete letto, questa leggenda non ha precedenti né paragoni. Questa "non è mia, non è di nessuno, essa non si può possedere, ma soltanto custodire e tramandare".
 
Voto: 👠👠👠👠👠

Federica

1 commento:

  1. Ciao! Io ho iniziato questo libro qualche mese fa e non sono ancora riuscita a finirlo! Mi sono ancorata alla storia d'amore, che proprio non mi va giù!

    RispondiElimina

Ciao, se ti è piaciuto il post lascia un commento! Sarò felice di leggerlo!

GIVEAWAY