Featured post

Premiamo i migliori followers

Lettori! Ho pensato di inaugurare questa bella iniziativa per movimentare le cose! Quali sono le regole? 

sabato 29 luglio 2017

Recensione - Tutta colpa di quel bacio

Dall'autrice del BestSeller TUTTA COLPA DI NEW YORK (la mia recensione)

Titolo: Tutta colpa di quel bacio
Autore: Cassandra Rocca
Pagine: 288
Prezzo: EUR 5.99/8.42
Pubblicazione: 23 Maggio 2017
Casa Editrice: Newton Compton
Il mio voto
🌟🌟🌟

SINOSSI


Fuggita da Londra con il cuore infranto, Emily si è trasferita a New York, dove ha deciso di buttarsi a capofitto nel lavoro, unico settore nel quale sembra avere successo. Con gli uomini ha chiuso, ma purtroppo San Valentino è alle porte e l’agenzia di event planner per cui lavora è sommersa di richieste a cui lei deve rispondere. A complicare le cose arriva Matthew Cohen, proprietario di una linea di navi da crociera, nonché sua vecchia conoscenza: è stato il primo due di picche della storia sentimentale di Emily. A causa di Matt, ora si ritrova invischiata nell’organizzazione di quello che è diventato l’evento più romantico del momento: “La Crociera degli innamorati”. Come se non fosse abbastanza deprimente ritrovarsi a bordo, single, in mezzo a tutte quelle coppie felici, Emily dovrà fare i conti anche con la presenza scomoda di Matt, così magnetico e sicuro di sé. L’attrazione tra loro è innegabile e la tentazione è forte, ma Emily non vuole soffrire di nuovo: quel viaggio sta risvegliando in lei desideri ai quali credeva di aver rinunciato per sempre, rendendola vulnerabile. Innamorarsi di un uomo che non crede nell’amore sarebbe davvero un terribile errore. Oppure no?





Tutta colpa di quel bacio è il secondo libro (o sesto, dipende da se si considera "Tutta colpa di New York"  un solo libro oppure no) di Cassandra Rocca che approda nella mia libreria. Dopo l'esperienza positiva con la serie Tutta colpa di New York ho acquistato l'ebook di questo volume approfittando degli sconti che ci sono stati sul sito della Newton Compton. Sapevo che sarei andata sul sicuro.

La lettura mi ha rapita fin dalle prime righe, ma questo non mi stranizza. Cassandra ha questo potere: ti rapisce immediatamente. Ed è per questo motivo che penso che con questa autrice non ci siano mezzi termini: o la ami, o la odi. (Anche se odiare è una parola davvero forte, spero abbiate capito cosa intendo).
Tuttavia...le mie aspettative non sono state completamente rispettate. Vediamo insieme perché.

Cassandra ha uno stile fresco, frizzante, e sbarazzino. La sua prosa è molto scorrevole, e anche ben curata devo dire. Ma questo lo avevo già appurato precedentemente. Sebbene ella utilizzi un registro semplice e alla portata di tutti, non mancano dei passaggi che svelano quanto in realtà la forma sia curata.
I personaggi questa volta sono Emily e Matthew. Emily Warren Ã¨ una splendida ragazza che ha sofferto ingiustamente per amore, (e quando mai si soffre "giustamente" per amore? Avete ragione), e adesso non vuole assolutamente sapere nulla in fatto di ragazzi e relazioni sentimentali. Peccato che lavora alla JoyFull&Happy, un'agenzia che organizza eventi per occasioni speciali. Ha 28 anni, ed è londinese, ma da qualche mese ha deciso di dare una svolta radicale alla propria vita trasferendosi a New York. Sebbene ci siano delle differenze ho trovato Emily un po' stereotipata, e molto simile alla protagonista di Tutta colpa di New York. Inoltre, suo coinquilino è Hal, un tenero gatto a cui manca una zampa. Era un randagio, ma tra i due è stato subito amore.
A proposito di "amore", si avvicina San Valentino, e lei si trova particolarmente nauseata carica di richieste da parte di decine e decine di coppie di innamorati, che vogliono passare un 14 Febbraio indimenticabile.

Il caso, o la sfortuna, vuole che, tra una coppia e l'altra, l'affascinante playboy Matthew Cohen faccia ingresso in negozio. Chi è costui?
Bene. Partendo dal fatto che anche Matthew Cohen mi ha riportato alla memoria il personaggio maschile di Tutta colpa di New York, Matt è bello, ricco e sfacciato in modo esilarante.
Matt ed Emily si conoscono da quando erano molto piccoli, crescendo però si sono persi di vista, non avendo più notizie l'uno dell'altro per ben 14 anni. Adesso Matt ha bisogno dell'aiuto di Emily. (Un po' come Cade Harrison aveva avuto bisogno di Clover O'Brian in Tutta colpa di New York)
Lui è a capo di una compagnia navale, e per lanciare la sua nuova nave da Crociera ha bisogno di un grande evento che possa pubblicizzare il battesimo della Bellatrix, (questo è il nome della nave), in grande stile!



«Sono in cima alla tua lista di scarti maschili?
Come ho guadagnato questo onore?»
«Respirando».
Mattew rise, guardandola negli occhi.
«Pensa che tu, invece, al momento sei in cima alle mie fantasie erotiche…
e ci sei arrivata nello stesso modo».

 Durante l'organizzazione di questo evento i due passano molto tempo insieme, e il loro rapporto è caratterizzato da una complicità che sembra andare oltre i limiti del tempo. Come se stessero riprendendo da dove avevano lasciato anni prima. Ma adesso le cose sono cambiate. Sono cresciuti, e devono fare i conti con l'evidente attrazione fisica che c'è tra loro.

Un po' per ripagarla del lavoro che ha fatto, un po' per amicizia, Matt invita Emily sulla "Crociera degli Innamorati" che avrà come meta i Caraibi.
Ad ogni modo, quella che doveva essere una semplice Crociera di lavoro, minaccia di rivelarsi presto una pessima idea. Steve, quel Steve, quello che le ha fatto totalmente perdere fiducia nell'amore e nel genere maschile, è qui. Sulla nave.
Quando la sfiga non è mai troppa, eh?
Presa dal panico, Emily inscena una relazione con Matt davanti a Steve e la sua bella futura mogliettina. Ed è qui che ho iniziato a divertirmi davvero.
Purtroppo, ma d'altronde era prevedibile,  "giocando" le cose si complicano, un duo amoroso rischia di trasformarsi in un pericoloso triangolo, e non si sa più chi stia fingendo e chi sia sincero. Ed ecco la fatidica domanda: Chi sceglierà Emily?
I protagonisti lotteranno contro sentimenti mai provati e con cui dovranno fare i conti per prendere delle decisioni importanti, ma il finale, per quanto incredibilmente romantico, mi è sembrato scontato, cioè si era capito come sarebbe andata a finire già al 25% della lettura.
Ecco perché non ha del tutto retto le mie aspettative.

Le cose in comune che ho trovato con Tutta colpa di New York mi avevano fatto un po' impanicare. Avevo paura che fosse un remake della serie newyorkese, e per fortuna andando avanti ho scoperto che non era così. Ma vediamo di dare a Cassandra quel che è di Cassandra: la trama Ã¨ molto carina, e  i suoi libri continuano a farmi divertire. Per certi versi Cassandra Rocca è una garanzia. Se si vuole una lettura fresca, leggera, divertente, rilassante e che faccia sognare, non esitate, con Cassandra non si sbaglia, avrei solo preferito più originalità nella costruzione dei personaggi, e in alcuni punti della storia.

Ah, quasi dimenticavo, Tutta colpa di quel bacio rappresenta una sorta di Sequel di "Ho voglia di innamorarmi", ma i due libri sono autoconclusivi, quindi potete leggerli nell'ordine che preferite, o potete scegliere di leggerne uno solo dei due.


🌟🌟🌟


Cassandra Rocca

è di origini siciliane e vive a Genova. Nella vita di tutti i giorni lavora come educatrice infantile, ma dedica il tempo che le resta al suo amore più grande: i libri. Newton Compton ha pubblicato il suo romanzo d’esordio Tutta colpa di New York, che ha riscosso un inaspettato successo, rimanendo per settimane ai primi posti delle classifiche dei libri più venduti, anche in quelle degli store online. Ad aprile è uscito, solo in versione ebook, il racconto In amore tutto può succedere 1.5.



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post, lascia un segno del tuo passaggio e unisciti ai lettori fissi del blog!

Popular Posts