mercoledì 27 novembre 2019

Recensione - Fidati del tempo



Negli ultimi giorni la Casa Editrice Kimerik mi ha riempita di splendide nuove uscite, e oggi vi presento la prima: Fidati del tempo
Ho letto che Adriana Marzullo è una mia coetanea, e che frequentiamo lo stesso Corso di Laurea, anche se in due città diverse. Sono piccolezze, noncuranze, cose di alcun valore...però mi hanno fatto sentire più vicina a lei. Per fortuna questa vicinanza non l'ho avvertita solo in questi termini, ma anche - cosa più importante - nelle sue parole, nel suo messaggio, nel suo brevissimo racconto che non dice nulla di nuovo, ma nulla che vada dimenticato. 


Fidati del tempo
Adriana Marzullo 
Pagine: 53
Prezzo: €14,00
Editore: Kimerik Edizioni
Pubblicazione: Settembre 2019

Ci sono realtà, scelte e sensazioni che hanno il diritto di essere raccontate. La fiducia nel tempo è sinonimo di coraggio, certe cose finiscono e altre iniziano senza che nessuno ci chieda il permesso. Ci accorgiamo che un amore sta finendo quando scompare la magia e scopriamo che un altro del tutto inaspettato ci stravolge i pensieri. Ma come si fa se la vita decide di far finire anche ciò che non è iniziato? E così dovremmo imparare dalle farfalle, dovremmo avere il loro passo mentre volano. Fidati del tempo è una storia che merita di essere raccontata.


martedì 19 novembre 2019

Recensione - Mirror, Mirror


Buongiorno lettori,
dopo tanto tempo finalmente ho il piacere di parlarvi di questo splendido e curioso libro. Ce l'ho nella TBR da diversi mesi, ma la laurea mi ha rallentato più di quello che possiate immaginare. Mirror, Mirror rappresenta l’esordio nel mondo editoriale della top model e attrice di fama mondiale Cara Delevingne, ed è un romanzo dal ritmo serrato e dal finale sconvolgente. 
Quando ho scoperto l'esistenza di questo libro mi hanno subito incuriosito la trama e il titolo, e ho deciso di volerlo leggere con la silenziosa consapevolezza che si sarebbe potuto dimostrare un libro un po' al di sotto delle mie aspettative, e invece eccome se mi sono ricreduta!

Mirror, Mirror
Cara Delevigne, Rowan Coleman
Pagine: 358
Prezzo: € 16,90 / 9.99
Edito: DeA Planeta
Genere: YA, Thriller


Niente è come sembra. La verità dello specchio è sempre capovolta. 
Red, Leo, Naomi e Rose. Quattro ragazzi diversi ma uniti da un’unica passione: la musica. È stata la musica a renderli non solo una band, i Mirror, Mirror, ma anche una famiglia. Inseparabili. Almeno fino al giorno in cui Naomi è scomparsa nel nulla e la polizia l’ha ritrovata in condizioni disperate sulle rive del Tamigi. Da quel momento niente è più stato come prima: uno specchio si è rotto e un pezzo si è perso per sempre nelle vite di Red, Leo e Rose. Perché Naomi era la più solare di tutti, l’amica migliore del mondo. Ma in fondo al cuore nascondeva un segreto… Un segreto inconfessabile che nemmeno Red aveva fiutato e che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. E mentre Rose si abbandona agli eccessi e Leo si chiude in se stesso, Red non accetta il destino dell’amica: ha bisogno di sapere, di capire. Che cosa ha ridotto Naomi in quello stato? Può davvero trattarsi di un tentato suicidio come crede la polizia? Per scoprire la verità Red dovrà trovare la forza di guardarsi allo specchio, conoscersi e imparare ad amarsi per quello che è. Perché, a volte, bisogna accettare che niente è ciò che sembra e che la realtà può essere capovolta
La mia recensione

La splendida storia che si cela tra le pagine di questo libro è raccontata da Red, il personaggio su cui in realtà Cara punta tutti i riflettori.
Sebbene infatti la vicenda possa definirsi quasi un thriller, almeno così viene presentato dalla Casa Editrice, la vera protagonista non è la storia raccontata, non è quello che è successo a Naomi, ormai scomparsa da 8 settimane...ma è Red.
Sin dalle prime righe la narrazione mi ha coinvolta e stravolta, trascinandomi nella vita di questi quattro ragazzi che prima della loro unione in una band non ne combinavano una giusta. Leo, Rose e Red non devono solo affrontare i problemi e le difficoltà dell'adolescenza, magari fosse così! Hanno sempre dovuto fare i conti anche e soprattutto con la problematica - davvero problematica - situazione familiare. Ma da quando c'è la band - nata per un progetto scolastico -  la musica è diventata non solo la loro passione in comune ma pure una sottile e potente connessione tra di loro, tra quattro ragazzi che non potrebbero essere più diversi l'uno dall'altra ma che adesso sono come una famiglia.

giovedì 14 novembre 2019

Recensione - Amore e Popcorn


Buongiorno miei cari lettori, 
innanzitutto volevo presentarvi la nuova veste del blog, un po' meno colorata rispetto alle precedenti ma forse ugualmente efficace! Mi piacerebbe conoscere i vostri pareri, dunque su! Che ve ne pare? 

Inoltre, oggi, volevo parlarvi di un nuovo libro che nell'ultimo periodo ha spopolato su instagram. Sto parlando della prima pubblicazione dell'autrice emergente Belle Landa!

Amore e Popcorn
Belle Landa
Pagine: 225
Prezzo: 0.99/9.99 €
Pubblicazione: Agosto 2019

Alessandro e Agatha lavorano nella stessa azienda e non si sopportano. Riescono a stabilire una tregua solo quando parlano di cinema, passione a cui Agatha ha rinunciato, in veste di giornalista, dopo la perdita della madre. Un progetto comune li farà avvicinare, ma il disastro è dietro l’angolo. Agatha finirà alle ferie forzate con una situazione sentimentale a dir poco complicata. Ad aggiungere ancora più confusione nella testa della ragazza una vacanza con la nonna Gloria, l’incontro con il bellissimo dottore Filippo e il desiderio di ritrovare se stessa. Una storia che promette risate e romanticismo, di crescita, rinascita e dell'importanza di credere ai propri sogni.

La mia recensione

Provate a pensare a due cose completamente opposte, come una spremuta d'arancia e una cioccolata calda. Ecco, Agatha e Alessandro non potrebbero essere più diversi di così. Le loro abitudini li rendono agli occhi di chiunque due persone totalmente incompatibili. Lei è una ragazza solare e con tanti interessi, ma fa parte di quella categoria di ragazze che non amano stare al centro dell'attenzione, essere vistose, principesche e plateali nei modi di fare. Meno si fa notare, più è serena. Ama vestirsi casual, mangiare cibo spazzatura perché tanto non ingrassa neanche se la metti sottosopra, e passare le serate in casa a rilassarsi con un bel bagno caldo, o a cena con la sua adorata nonna. Alessandro invece è esattamente il tipo di uomo bello da morire, consapevole di ciò, sicuro di sé, arrogante per difesa, sempre ben vestito e che ama mantenersi in linea con cibo salutare, o al massimo dell'ottimo sushi.
Però ci sono due cose che Agatha e Alessandro hanno in comune: la passione per il cinema e un cuore grande, davvero immenso.

«Mi piaci anche per questo, non sei la solita ragazza che ci sta alla prima avance, sei diversa!»

domenica 10 novembre 2019

Segnalazione #106 - La Terra


Cari amici buongiorno!
A fine mese Mirika, il secondo volume della trilogia La Principessa dei Mondi, un romance distopico sci/fi edito Genesis Publishing, quindi oggi (ri)porto alla vostra attenzione il primo volume della serie!


Titolo: La Terra - La Principessa dei Mondi #1 (serie composta da tre romanzi)
Autore: Monica Brizzi
Genere: romance distopico
Editore: Genesis Publishing 
Uscita: 10 maggio 
Formato: ebook e cartaceo 
Prezzo: € 3,99 
Prezzo cartaceo: € 10,60
Pagine: 266 
Genere: sci-fi
Link d'acquisto Amazonhttps://amzn.to/2GOo30v

In un mondo devastato dalla guerra, in cui umani e alieni combattono per la supremazia, lui ha una sola missione: riprendersi la Terra. Lei un solo scopo: sopravvivere.  È il 2320 quando Niristilia parte per una missione. Direzione Terra. Ma all’arrivo le cose non vanno come dovrebbero e Niristilia viene fatta prigioniera dagli umani.  Lei è la Principessa di Mirika, sorella dell’attuale Re, che ha bombardato e invaso la Terra, già decadente, con un unico scopo: conquistarla. Tuttavia, a Max, il capo dei ribelli, e ai suoi compagni sorgono molte domande: perché la Principessa racconta tutto il contrario di ciò che si aspettavano? Perché non sembra avere a cuore il fratello e il suo regno?  Ma anche un’altra guerra si fa spazio giorno dopo giorno nel cuore dei due giovani... Lotteranno per uscirne vincitori o alla fine cederanno?  La Principessa dei Mondi- LaTerra è il primo volume di una trilogia sulla guerra tra Mirika e la Terra. Un distopico potente, emozionante, che lascia col fiato sospeso fino all'ultima riga. 

L'autrice: 
 Autrice. Moglie. Mamma. Lettrice. Docente. Adora inventare storie e scriverle. Ha sempre sonno e lo dice con frequenza. Per sopperire alla mancanza di argomenti riguardo a se stessa finisce spesso per parlare di cibo. O del tempo. È autrice di Ogni singola cosaAmore, libri e piccole follieÈ qui che volevo stare e Innamorarsi ai tempi della crisi.

sabato 9 novembre 2019

News - Il segreto di don Ciccio


Via Crociferi e i suoi segreti tornano indietro nel
tempo grazie al romanzo di Angela Sorace
Catania raccontata attraverso leggende, storie e tradizioni ne Il segreto di don Ciccio

(dal 7 novembre in tutte le librerie)



«I nostri padri e i nostri nonni hanno avuto la fortuna di non conoscere televisioni e cellulari e si sono risparmiati di leggere libri e giornali su tavolette luminose. Il segreto di don Ciccio, libbru fattu rigorosamente di catta, ci restituisce Catania e la Sicilia di un tempo: accompagnate dai loro colori, dai loro suoni e dall’inebriante profumo della brezza marina».
(Tuccio Musumeci)


Titolo: Il segreto di don Ciccio                    
Autore: Angela Sorace
Editore: Bonfirraro editore
Collana: Romanzo B.
Pagine: 394, Brossura con alette
Formato: 14,5x21cm
Isbn: 978862722155
Prezzo: 20


Catania. È un autunno ricco di novità per Bonfirraro editore. Nuove penne e nuove storie terranno compagnia al grande pubblico di lettori. Come sempre, l’attenzione è rivolta alla storia e alle storie. L’Italia e ancor più la Sicilia e la sua eredità storica diventano le protagoniste dei saggi e romanzi che la casa editrice propone ai suoi lettori.Tra i libri che da novembre ci terranno compagnia vi è Il segreto di don Ciccio, il nuovo e intrigante romanzo di Angela Sorace, nuova penna della Bonfirraro editore. Il romanzo, che entrerà a far parte della collana Romanzo B., è ambientato in una Catania del ‘900, ai piedi di un vulcano un po’ irrequieto e un po’ addormentato, in un contesto sociale in cui si cerca di tenere alto il valore e l’onore nell’essere nobili.
Dalle pagine di questo romanzo si evince quanto inarrestabile e dominante sia la forza del tempo. Un tempo che prende, lega e divide. Quella che potrebbe sembrare la storia di una qualsiasi famiglia catanese del ‘900 diventa la storia di tutti noi e dei nostri antenati. Di chi ha vissuto gli anni di una Catania tutta da ricostruire dopo l’eruzione dell’Etna del 1910, dopo la chiamata alle armi per la Prima Guerra Mondiale, dopo l’invasione di colera e tifo portate in città dai soldati tornati dal fronte; una Catania che da piccola città qualsiasi della Sicilia diventa specchio riflesso di una società italiana e mondiale che viveva gli anni più duri e più oscuri della sua storia.
Ma non è solo questo. Pagina per pagina ci si può immergere nell’arte, nelle tradizioni, nella storia e nelle leggende, nell’architettura della città siciliana e nella sua grande varietà di usi e costumi, che fanno sì che Il segreto di don Ciccio diventi qualcosa di più di un semplice romanzo. È la dimostrazione di come la determinazione, la solidarietà, l’intraprendenza e la sincerità dei rapporti se non salvano la vita possono almeno salvare la giornata. È la dimostrazione che i legami, quelli veri e sinceri, quelli che ci uniscono alla famiglia, agli amici, agli amori o ai luoghi della nostra vita, sono le uniche certezze. È la dimostrazione che il coraggio, seppur bersagliato da mille ostacoli, ripaga sempre.
Nell’atmosfera austera, rigida ma anche vivace e colorata della casa in via Crociferi, i Marchese sono i protagonisti di questo romanzo. Tra intrighi, passioni, segreti, amore e confessioni, in un via vai di emozioni e rivelazioni, e la spettacolarità della narrazione di una semplice quotidianità conducono il lettore sulle strade di una Catania affascinante e ricca di storie e in cui Angela Sorace tesse le trame di un romanzo intenso e divertente allo stesso tempo.

Il libro promette già un grande successo. Verrà infatti presentato per la prima volta il 9 novembre 2019 presso la sala Mario Scelba del comune di Caltagirone alle ore 17.30. Alla presentazione saranno presenti, oltre all’editore Salvo Bonfirraro e all’autrice Angela Sorace, il professore Massimo Porta, l’avvocato Biagio Pace e il giornalista Mariano Messineo. Aprirà i lavori il sindaco del comune di Caltagirone, Giovanni Ioppolo.
La settimana successiva seguirà il secondo incontro presso la sala conferenze del Palazzo di Cultura a Catania il 15 novembre 2019 alle ore 17.00. L’autrice verrà affiancata da Gianni Sineri e l’avv. Santino Mirabella.
Il 30 novembre 2019 alle ore 17.30 il libro verrà presentato ad Acireale presso l’associazione Costarelli. Affiancherà l’autrice Gianni Sineri e il dottore Antonino Ferrante.

Recensione - La città delle ragazze



Cari lettori, 
non ho i mezzi per riportarvi un paragone con il famoso libro Mangia, Prega, Ama della stessa autrice perché non l'ho mai letto, ma inizio subito col dirvi che La città delle ragazze è un libro splendido, e che qualsiasi parola spesa non sarà mai alla sua altezza.

48198352. sx318 La città delle ragazze
Elizabeth Gilbert
Pagine: 491
Prezzo: € 20,00 (cartaceo)
Editore: Rizzoli

Feste strepitose, attori seducenti, dive egocentriche e poi musica, risate, luci che si accendono. Vivian Morris ha novantacinque anni, ma se chiude gli occhi torna a essere la diciannovenne che dopo un fallimentare tentativo al college si è ritrovata a sbirciare dietro le quinte del vivace e sgangherato teatro gestito da sua zia Peg. L'anno è il 1940, la città New York, gli ambienti sono quelli del Lily Playhouse, un odeon pazzo dove le ragazze in cerca di fortuna si offrono al mondo, all'arte, agli uomini. Vivian inciampa in questo fiume in piena e ne è trascinata via, complice il fascino di Celia, soubrette dal corpo meraviglioso e con la voce cupa da gatta randagia. Mentre la ragazza scopre di avere un talento come costumista, zia Peg la accoglie nel suo regno esploso, al centro della città più sognata e ai margini della sua ricchezza. Dove bisogna scrollarsi di dosso la provincia impressa nel passo e negli occhi. La città delle ragazze è la storia di un'educazione sentimentale gioiosa, la rappresentazione di un universo che non teme di mostrarsi famelico, rumoroso, fragile e mosso da un'inquietudine costante. Amato dalla migliore critica americana, che ha trovato in questa scrittura uno sguardo illuminante e onesto sulla natura e il carattere del desiderio femminile, ecco il nuovo romanzo di Elizabeth Gilbert.

La mia recensione

La città delle ragazze è un libro che si racconta da solo, e che non ha certo bisogno di una comune lettrice per essere presentato al pubblico. E' uno di quei libri che donerei a una persona a me cara con una sola frase: "Leggilo, perchè ne vale la pena". 
Risultati immagini per new york 1940Io non so se il libro abbia fatto breccia nel mio cuore perché sono particolarmente sensibile ai toni nostalgici, storici e quotidiani, ma la sua femminilità è troppo attraente per lasciarselo passare sotto il naso senza avergli dato una chance. 

E' un libro che può essere vissuto attraverso tutti e cinque i sensi: Elizabeth Gilbert ha avuto la straordinaria capacità di portare il lettore indietro nel tempo, nel 1940, tramite la narrazione magnetica di Vivian Morris. L'arco temporale in cui possiamo godere della compagnia di Vivian arriva fino alla fine del secolo e oltre, se i miei calcoli non sono errati, ed è un periodo in cui la vediamo sbagliare - tante e tante volte, crescere, cambiare, maturare. E' un personaggio complesso ma sapientemente strutturato e per questo affascinante, nonostante - o forse proprio per questo - sia capace di farsi odiare e amare all'interno dello stesso capitolo. 

sabato 2 novembre 2019

Segnalazione #105 - Amore a tempo (IN)Determinato


AMORE A TEMPO (IN) DETERMINATO
Hanna M. & Flora A. Gallert

Genere: Romanzo Rosa Autoconclusivo

Disponibile su Amazon e Kinlde Unlimited dal 28 ottobre 2019

Perché in una sfida così importante doveva avere un nemico tanto irresistibile?Lui è convinto di essere nato sotto una buona stella, lei invece, avere un “colpo di fortuna” non sa nemmeno cosa significhi.Le strade di Eric e Page, il più bello del liceo e la più invisibile, si incrociano nuovamente dopo due percorsi universitari separati per contendersi un posto come giornalista nella sede più ambita di New York.Questa volta il carisma di lui, forse, non gli sarà tanto utile e lei, di certo, non sarà più invisibile ai suoi occhi, anzi, diverrà il suo incubo più bello.Entrambi sono determinati, entrambi vogliono quel posto e sono disposti a ricorrere a ogni mezzo pur di ottenerlo, ma forse, l’unico posto in palio è quello nel cuore dei due tirocinanti. 

Estratti:

“In realtà, se posso dirla tutta, ti ho sempre trovato molto dolce. Poi mi piacevano quei maglioni pelosi” rispose mentre la raggiungeva. “Eri… originale” continuò cercando di stare al suo passo.
Page scoppiò a ridere di cuore girandosi verso di lui. Che faccia tosta. Aveva anche il coraggio di continuare a prenderla in giro.
Forse aveva esagerato ad offendersi e decise di sembrare più amichevole.
“Tu invece al Liceo sembravi un pavone, sempre lì a specchiarti in ogni oggetto riflettente” ribatté Page stando al gioco.
“Oh, beh, me lo sono meritato.”
“Però dai, eri originale.”
“Giusto! È questo quello che conta, farsi notare” Eric la guardava divertito per la sua sincerità sotto forma di scherzo.

In quel momento era davvero come se in tutti quegli anni non fosse cambiato niente, era ritornata, in una sola mattina accanto a Eric, la sfigata della scuola, innamorata di un ragazzo senza poter essere mai ricambiata, un’eterna seconda che guarda la felicità che non avrebbe mai potuto assaporare.



In libreria #279 - Nessuna Notte è Infinita

FRANCESCA PANSA 
NESSUNA NOTTE È 
INFINITA 

Una famiglia, una madre coraggiosa,  e un viaggio tra le pieghe della storia del nostro Paese. 

Copertina di: Nessuna notte è infinitaNessuna notte è infinita
Francesca Pansa
Pagine: 160
Prezzo: €9.99/18.00

Un viaggio nella memoria familiare, un percorso a ritroso nel tempo, intriso di suggestioni letterarie. Il cuore di questa storia
è Soave, di cui Francesca, la figlia, segue le tracce: Nessuna notte  è infinita è il racconto di una famiglia, la sua, che si snoda
lungo tutto il Novecento, in un Paese segnato da profondi cambiamenti, sullo sfondo delle vite quotidiane dei protagonisti  di questo intimo omaggio alle proprie radici. Il cammino della famiglia inizia a Castrovillari, Calabria, e ha come destinazione Roma, alla scoperta di quel che c’è stato prima, in un tempo dai contorni sfumati, ormai perduto eppure sempre vivo nei ricordi:  un pomeriggio assolato in un paese del Meridione, un austero collegio di suore, una maestra montessoriana che va in giro in calesse per far lezione ai bambini nei campi, le “pericolose” letture politiche di un giovane professore, un fotografo in erba che parte per l’America, con una valigia piena di sogni.
Un romanzo d’amore e di lotta, intenso come le esistenze che racconta, accompagnato dalle malinconiche note di un pianoforte che suona in sottofondo. Una storia che è prima di tutto un tributo alle donne antiche e moderne, donne che hanno tanto lottato, pianto, sofferto, amato. Soprattutto amato. 

FRANCESCA PANSA, giornalista, dirige il progetto Le fate sapienti,  con antologie, agende e calendari.  Ha pubblicato saggi e romanzi,  tra cui Donne che odiano gli uomini,  Ti porto sempre con me, Viaggio  intorno ai sogni. 

venerdì 1 novembre 2019

In libreria #278 - Questione di Costanza

In libreria dal 21 ottobre 
QUESTIONE DI COSTANZA di 
ALESSIA GAZZOLA 

Risultati immagini per questione di costanza
«Non mi aspetto che tu lo sappia, ma a Verona c’è uno dei pochi centri italiani di Paleopatologia e l’altro giorno un’amica mi ha detto che è stato bandito un assegno di ricerca per un anno.»
Per prima cosa ho dovuto capire cos’è la paleopatologia.
È un po’ come la medicina applicata all’archeologia, si studiano le malattie del passato a partire dai resti umani. Mummie, roba cosı`.
«Non penso che tu sia nella posizione di andare tanto per il sottile» ha commentato Antonietta quando ho osato dire che non era la mia massima aspirazione. Anzi, in tutta onestà, la mia è una vera e propria repulsione, ma me la devo far passare.
Il concorso si basava su una selezione per titoli, non ho nemmeno dovuto studiare o presentarmi per un colloquio. Una pacchia insomma, e infatti non l’ho vinto io. C’era un solo posto a disposizione e io sono arrivata seconda in graduatoria. Su quanti? Su due, naturalmente. Stando ai risultati ufficiali, la vincitrice era una ragazza di nome Diana, che però poi ha rifiutato – buon per lei, si vede che aveva di meglio da fare – ed è stato così che, con un balzo, da ultima sono diventata prima. 



Ventinovenne, madre single di una bambina di tre anni, alle prese con un nuovo lavoro che non la affascina, un amore lontano e complicato e tanti misteri su cui fare luce: Costanza Macallè è la protagonista della nuova serie di Alessia Gazzola, una ragazza sognatrice e un po’ goffa nella quale è impossibile non identificarsi. 
Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. 
Eppure, eccomi qua. Com’è potuto succedere, proprio a me? 
Mi chiamo Costanza Macallè e sull’aereo che mi sta portando dalla Sicilia alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c’è l’essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora. Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei… Lo so, lo so, ma è una storia complicata. 
Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l’istituto di Paleopatologia di Verona, e io – che mi sono specializzata in Anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari – mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra. 
Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. 
In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza… E, me lo dico sempre, è questione di Costanza. 

ALESSIA GAZZOLA, medico chirurgo specialista in medicina legale, ha esordito nella narrativa con L’allieva (Longanesi, 2011), cui sono seguiti Un segreto non è per sempre (2012), Sindrome da cuore in sospeso (2012), Le ossa della principessa (2014), Una lunga estate crudele (2015), Non è la fine del mondo (2016), Un po’ di follia in primavera (2016), Arabesque (2017) e Il ladro gentiluomo (2018), vincitore del premio Bancarella 2019. Oltre alla serie de L’allieva, è anche autrice di Non è la fine del mondo (Feltrinelli, 2016) e Lena e la tempesta (Garzanti, 2019). 

Segnalazione #104 - L'ammazzafavole



Buon primo novembre lettori! 
Era da tanto che non si manifestava un Halloween così lungo! Il sano riposo ogni tanto ci vuole, e ci vuole davvero! Adoro avere del tempo libero - che è molto raro - per rivedere i miei impegni,  per studiare, leggere, e guardare film o serie tv! 
A proposito di libri, oggi vi presento la nuova pubblicazione di Sara Ossi e Nunzia Caricchio

Risultati immagini per L'ammazzafavole di Nunzia Caricchio, Sara OssiL'ammazzafavole di Nunzia Caricchio, Sara Ossi

Narrativa - Romanzo

Lucilla, dodici anni e un'innocenza rubata troppo in fretta. Il coraggio di una giovane donna che trova la forza di opporsi ad anni di dolore e ipocrisia, portando con sé un unico desiderio: svegliarsi senza paura. Abusi, rabbia e indifferenza sono gli scenari quotidiani della vita di Lucilla Carminati, ragazzina timida e introversa, che vede la sua innocenza spezzarsi fin dall'età di dodici anni, vittima degli abusi di un cugino viziato e protetto dalla famiglia materna.Offuscata da una madre che preferisce tacere, anziché urlare, e ignorata da un padre assente e poco incisivo, Lucilla, in una afosa giornata di luglio, appena dopo il diploma, decide di fuggire dalla sua casa di Napoli per raggiungere l'amica Elena, studentessa a Ferrara.Nonostante i dolorosi ricordi e i feroci incubi che la attanagliano, Lucilla riesce a costruirsi la vita che ha sempre sognato, studiando architettura di giorno e lavorando come cameriera la sera. Ma quel passato, che le aveva divorato l'anima, un giorno busserà di nuovo alla sua porta, senza lasciarle più alcuna via di scampo.In un crescendo di emozioni, Lucilla troverà il coraggio di reagire e di iniziare un lungo e tortuoso percorso verso quell'identità di donna da sempre agognata.Forza, determinazione e solidarietà tutta al femminile, saranno i nuovi scenari della vita di Lucilla, una donna che subisce, piange, cade, ma che si rialzerà sempre; simbolo di donne che soffrono in silenzio, ma che cercano il loro riscatto, senza paura.
Versione digitale
Casa Editrice: Delos Digital - Collana: Odissea Digital n. 103
Data di uscita: 25/06/2019
Pagine: 147
Prezzo: € 2,99

Versione cartacea
Casa Editrice: Alcheringa Edizioni - Collana: Le Ossidiane
Data di uscita: 09.09.2019
Pagine: 156
Prezzo: € 11,50

Vi starete chiedendo il motivo delle due copertine diverse! Bene, il libro è stato pubblicato inizialmente nella sola versione digitale, ma a fronte di numerose richieste ricevute, le autrici si sono rivolte a una casa editrice che ha accettato di pubblicare la versione cartacea. 
Entrambe le versioni sono acquistabili sui siti delle case editrici e sui maggiori store on-line.