giovedì 25 maggio 2017

Recensione - Viaggio al centro della terra

Buongiorno lettori?
Come va?
A me così così.. mi è venuta una bella infiammazione al polso, destro, perchè sono fortunata, a causa degli strumenti che suono, quindi devo tenerlo a riposo e mi ritrovo a scrivere con la mano sinistra: mi sento una menomata.

Nonostante ciò non potevo non parlarvi di un'ultima lettura:


COVER Viaggio al Centro della Terra - RGB per web
Titolo: Viaggio al centro della terra
Autore:Claudio Napoli & Marco Lirini
Pagine: 84
Prezzo:14,90
Casa Editrice: NPE (Nicola Pesce Editore)

Descrizione: 


Dal romanzo fantastico di Jules Verne – precursore della fantascienza e del topos del “mondo perduto” – uno straordinario viaggio a fumetti nelle profondità del mondo.

Il professore di mineralogia Otto Lidenbrock rinviene una pergamena scritta in caratteri runici: sono le indicazioni per raggiungere il centro della Terra attraverso un vulcano…
Un viaggio ricco di avventura e colpi di scena, tra creature preistoriche ancora vive nei meandri della Terra, fiumi di lava, mostri e mari sotterranei!
Jules Verne (1828-1905), spesso italianizzato in “Giulio Verne” – come ad esempio accade nel doppiaggio italiano della parte terza di Ritorno al Futuroper bocca del geniale scienziato pazzo interpretato da Christopher Lloyd – è stato uno scrittore francese, considerato tra i padri della moderna fantascienza e tra gli autori più influenti in assoluto di storie per ragazzi e “romanzi scientifici”.

La sua incredibile visionarietà e preveggenza gli ha fatto prevedere un secolo di anticipo le più moderne scoperte scientifiche, dai sottomarini ai missili, dallo sbarco sulla Luna all’eplorazione degli oceani, dalle pistole elettriche alle videoconferenze, dalle scritte in cielo a centinaia di altre invenzioni.
Per notare l’accuratezza delle sue finzioni basti pensare che nel suo romanzo Dalla Terra alla Luna, scritto nel 1865, descrisse la partenza del razzo dalla Florida (circostanza molto curiosa, essendo Verne francese), l’approccio all’orbita lunare nei minimi particolari, il numero di membri presenti sul razzo (tre, come nell’Apollo 11) e l’ammaraggio nell’oceano Pacifico al ritorno.
Non certo immeritatamente gli sono stati dedicati un asteroide (il 5231 Verne) ed un cratere sulla faccia nascosta della Luna (il cratere Jules Verne, del diametro di 143 km), così come il 2005 – centenario della sua morte – è stato dichiarato “anno Jules Verne”.


Se vi piacciono i fumetti, siete capitati nel post giusto!
Non ho ancora letto il romanzo originale di Jules Verne, principalmente per mancanza di tempo, ma adesso la mia voglia di acquistarlo è aumentata! 
Claudio Napoli e Marco Lirini ci danno un efficace assaggio dell'originale, e devo dire che il loro lavoro è stato meraviglioso! 
Non avevo mai letto un fumetto, e sono rimasta molto soddisfatta. Le illustrazioni sono bellissime, e mi hanno fatto venire nostalgia del disegno ahah. Sono semplici, simpatiche ed esaustive. Mi è piaciuto il tratto morbido dei disegni, realizzati tutti giocando con le sfumature del grigio, che hanno dato la giusta profondità in ogni circostanza. La lettura è molto scorrevole, e i dialoghi sono riportati in vignette bianche. La vicenda è stata riportata con abilità tale da catturare completamente il lettore, che si immerge tra paesaggi fantastici e creature preistoriche, e gioca a fare l'apprendista scienziato insieme a Otto, Axel e Hans. Il fumetto infatti, si pone l'obiettivo di riportare, fedelmente, i fatti più importanti della storia originale.
Un 10 e lode alla copertina, che continuo a fissare, incantata. I colori sono veramente ben accostati! 

Al di là del talento degli autori, credo sia da premiare l'idea di realizzare un fumetto su questa storia. Mantenere viva la tradizione, i grandi capolavori della letteratura, è una cosa che fa onore, e il fumetto non è altro che un mezzo per arrivare a un giovane pubblico, lo stesso, a distanza di anni, a cui forse puntava Verne. 

Il mio Voto: 🌟🌟🌟🌟🌟

A presto,
Martina

0 commenti:

Posta un commento

Ciao, se ti è piaciuto il post lascia un commento! Sarò felice di leggerlo!

Popular Posts